Home 
Philosophy 
News 
Reviews 
Relics 
Interviews 
Retrospectives 
Concerts 
Links 
Forum 
Contacts 

20/03/2011
Artista: ROUGE CIEL
Album: Brylogie
Anno: 2010

Questi sono bravi, “Brylogie” è indiscutibilmente un bel disco, ma dimentichiamoci, credo definitivamente, l’omonimo esordio, molto più composto e progressivo dei suoi due successori, splendidamente a metà strada fra Conventum, R.I.O. e chamber rock belga. Che peccato. Pazienza. Concentriamoci su questo terzo sforzo che, a parte qualche sporadica banalità poco comprensibile nelle parti armoniche e metriche (per es: 4° brano) ed un’evidente tendenza ad affiancare a parti composte più pensate l’attitudine alla rielaborazione da jam session "colta" unita a ripetizioni “minimali”, risulta alla fine piacevole. I momenti migliori sono quelli dove la volontà di strutturare ed arrangiare la composizione è maggiormente presente, le influenze sono quelle di sempre: avanguardia contemporanea venata di jazz, folk e chamber rock. Se lavorassero meno “a briglie sciolte” e recuperassero una maggiore attitudine “progressiva” (nel significato storico del termine), io ne sarei assai felice. Si può dare di più.
Comunque consigliato.

GENERAL REFERENCES
Genre
Avantgard & Contemporary music, Chamber rock,R.I.O.
References
Contemporary music
Vocals
None
Language
None
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent


Armando Pellicci  
 Back

Switch to Italian Version
Username

Password
Subscription
 
Artist
Studio CD
Double
Single
DVD
Solist
Live
Bootleg
Relics
Year
Event
No Events