Home 
Filosofia 
News 
Reviews 
Relics 
Interviste 
Retrospettive 
Concerti 
Links 
Forum 
Contatti 

 
18/12/2003 12.34.34
Retrospettiva Agorà

Siamo nella prima metà degli anni settanta, in pieno fermento musicale, e anche sul versante italiano i nostri gruppi, pur con un occhio e un orecchio di riguardo a tutto quello che arriva dall’estero, cercano di elaborare uno stile abbastanza autoctono e personale.
E’ il caso degli Agorà; musicisti provenienti dalla provincia di Ancona, con alle spalle anni di gavetta: dai loro lavori emerge una matrice di stampo prettamente jazz/rock, e, un non certo casuale accostamento a certe sonorità tipiche dei Weather Report, che vengono però filtrate e spalmate con una pennellata di atmosfere e suoni caldi e mediterranei con un risultato finale molto accattivante.
Incisero 2 LP, e furono tra i pochi a strappare un contratto con una etichetta internazionale: l’Atlantic; inusuale fu anche la pubblicazione del primo disco: un live registrato a Montreux il 7 luglio 1975, durante la serata dedicata al rock europeo e che a dato il nome al loro primo lavoro.
Nel dettaglio si nota la perizia di tutti i componenti il gruppo, frutto, come già sottolineato, di anni di lavoro musicale alle spalle, l’alternarsi di momenti scoppiettanti a quelli più intimisti; ascoltatevi il brano “Serra S. Quirico” diviso sui 2 lati del disco, e vi troverete la summa di tutte le notazioni musicali a cui abbiamo fatto riferimento nell’introduzione. Non c’è nel gruppo qualcuno che si impone agli altri, un leader insomma, ma ogni componente porta il suo mattone alla costruzione musicale; non a caso la parola “Agorà” nell’antica Grecia era il luogo dove si riuniva l’Assemblea del popolo per emanare delle leggi e prendere decisioni in maniera collegiale.
Possiamo altresì fare un paio di appunti negativi al lavoro stesso: per primo una registrazione che non è delle migliori risultando il suono un po’ troppo compresso e non molto brillante; e poi l’eccessiva brevità: solamente….32 minuti di musica!!!!!
Notazione particolare per la copertina con un alberello intagliato attaccato solo alla base della stessa e che naturalmente vista la fragilità dell’oggetto in questione, (…si possono trovare infatti delle copie con l’alberello rovinato o addirittura mancante) con il passare degli anni ha fatto salire notevolmente il prezzo del vinile nell’ambito del mercato dei dischi da collezione.
L’anno successivo esce il loro secondo lavoro intitolato semplicemente “Agora’ 2”.
L’organico ha subito un paio di cambiamenti, mentre il canovaccio interpretativo è quello del primo disco, ma si nota chiaramente la maturità e la raffinatezza che pervadono l’opera in questione, frutto certamente dell’amalgama e della creatività che il gruppo ha raggiunto.
Le atmosfere, in alcuni brani, si fanno più rarefatte e introspettive, vedi “Simbiosi” mentre il brano finale “Cavalcata Solare” lo possiamo considerare il loro manifesto musicale, e che curiosamente venne pubblicato anche in formato 45 giri!!!!
Questo secondo lavoro fu per gli Agorà anche l’ultimo; di li a poco il gruppo si sciolse, mentre nell’ambito musicale già si intravedevano i primi segni di declino del cosiddetto “rock progressivo” e affini, soppiantati purtroppo da altri discutibili generi musicali.
In definitiva possiamo dire che ci troviamo di fronte a degli ottimi lavori che non possono mancare nella discografia di chi ami il buon progressive in tutte le sue varie espressioni e, a tal proposito l’uscita in CD, in edizione cartonata, avvenuta proprio di recente (su BTF), stimolerà all’ascolto e all’acquisto chi finora non conosceva il gruppo in questione.

Nazione: ITALIA
Etichetta: ATLANTIC – Live in Montreux – T 50171
Agora’ 2 – T 50324


LIVE IN MONTREUX
Formazione: Roberto Bacchiocchi: electric piano & vocal
Renato Gasparini: guitar
Ovidio Urbani: soprano sax & vocal
Paolo Colafrancesco: bass & vocal
Mauro Mencaroni: drums & vocal


AGORA’ 2
Formazione: Roberto Bacchiocchi: electric piano
Renato Gasparini: guitar
Lucio Cesari: percussion, bass
Nino Russo: percussion, sax baritono
Mauro Mencaroni: drums
Ovidio Urbani: sax soprano

Siro C.  
 
 
 
 Back

Passa alla versione Inglese
Username

Password
Iscrizione Utenti
 
Artista
CD Studio
Doppio
Singolo
DVD
Solista
Live
Bootleg
Relics
Anno
Evento
Nessun Evento