Home 
Filosofia 
News 
Reviews 
Relics 
Interviste 
Retrospettive 
Concerti 
Links 
Forum 
Contatti 

23/01/2007
Artista: DIXIE DREGS
Album: What if
Anno: 1978

Fine anni '70, i Dixie Dregs, gruppo composto da ben noti musicisti rock dalla tecnica stratosferica, producono con gusto indiscutibile un disco che ammicca chiaramente al grande pubblico a stelle e strisce; vario, ispirato, equilibrato, maliziosamente commerciale nel miglior senso possibile del termine ed al passo con i tempi ed il mercato (U.S.A. ,1978); rock, jazz rock, mainstream, progressive, country, spunti di musica rinascimentale... interessante e, usando parole non mie, per grandi e piccini. Se poi ve ne innamorate, provate con "Point of no return" e "Leftoverture" dei Kansas, ammesso ovviamente che già non li conosciate da tempo.
Consigliato.

GENERAL REFERENCES
Genre
Rock, Prog
References
Kansas
Vocals
None
Language
None
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent



Ruggero  
22/12/2006
Artista: RUSH
Album: Different stages
Anno: 1998

Una recensione di un triplo cd live di qualche annetto fa, per ricordare dopo più di trent'anni di carriera i Rush, il miglior gruppo rock in circolazione (a me noto) che, in un certo momento della sua storia, è stato sicuramente a pieno titolo un combo progressivo (da "2112" a "Signals", sei dischi in studio ed un doppio dal vivo). Geddy Lee e Neil Peart sono musicisti di livello assoluto, tanto da essere divenuti un termine di riferimento (non solamente nell'ambito della "musica leggera", espressione odiosa che in realtà nulla significa...), tecnicamente impareggiabili, ottimi compositori, personaggi colti e carismatici.

Un trio dove il chitarrista supporta il protagonismo della sezione ritmica (mai definizione fu più riduttiva...) pur non essendo semplice comparsa (ma Totti, a fianco di Maradona e Pelè passa inevitabilmente per brocco...) con esiti originali ed un equilibrio che verrebbe spezzato da ulteriori aggiunte.

Il triplo in questione ci regala il meglio della loro produzione suonato divinamente (azzeccatissima la scelta dei brani anche dai lavori meno felici...). Che peccato manchino all'appello "Hemispheres" e "La villa strangiato": sarebbe stata l'apoteosi. Grandissimi.

GENERAL REFERENCES
Genre
Rock-Progressive
References
None
Vocals
Substantial use
Language
English/Male
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent



Ruggero  
05/12/2006
Artista: GISMONTI EGBERTO
Album: Gismonti Egberto
Anno: 1973

Più lo conosco più lo ammiro: Egbarto Gismonti, un vero fuoriclasse brasiliano che non tira calci alla pelota ma compone musica meravigliosa da parecchi decenni.
Il lavoro omonimo del 1973 è considerabile come l’antefatto di “Accademia de dancas”, capolavoro assoluto pubblicato un paio di anni più tardi: stessa impronta orchestrale, meno omogeneo nella composizione e con una presenza più esplicita in alcuni brani di musica tradizionale carioca (banalizzando, non è da dieci e lode ma un nove più se lo merita proprio tutto).
Jazz, etnia, classica contemporanea e sperimentazione, amalgamati con grande coraggio (per un autore brasiliano nel 1973) ed incredibile maestria. Grande feeling, ottima composizione, scarsa qualità di registrazione. Da avere.

ETICHETTA : EMI
CATALOGO: 597004 2

GENERAL REFERENCES
Genre
Avant jazz, progressive, etno music
References
Pascoal, Armazem, Grupo UM, O.I.F.
Vocals
Substantial use
Language
Brazilian/Male
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent



Ruggero  
 
<< 1 2 3 4  5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50  >> 
 
Le Reviews sono raggruppate per iniziale dell'Artista
[0][17][8][12][5][10][2]
[5][3][3][5][12][7][13]
[2][3][8][1][7][9][8]
[2][0][1][0][2][4]
Passa alla versione Inglese
Username

Password
Iscrizione Utenti
 
Artista
CD Studio
Doppio
Singolo
DVD
Solista
Live
Bootleg
Relics
Anno
Evento
Nessun Evento