Home 
Filosofia 
News 
Reviews 
Relics 
Interviste 
Retrospettive 
Concerti 
Links 
Forum 
Contatti 

04/12/2003
Artista: OPUS EST
Album: Opus I
Anno: 1983

Annunciata da molto tempo, è finalmente uscita la ristampa in cd del primo album del gruppo svedese Opus Est.
Il gruppo si formò nel 1978 ad opera di Kent Olofsson, diventato poi compositore di musica da camera e musica elettronica.

La prima stampa dell’album Opus 1 è comparsa nel 1983, il disco è stato stampato in edizione limitatissima ed è diventato uno dei vinili più quotati del rock progressivo.
Opus 1 si ispira al progressive inglese dei tempi d’oro, Genesis e Yes (del periodo drama).
Il sound è dominato dalle tastiere e dalla chitarra elettrica, il cantato ricorda in parte lo stile di Peter Hammill.
Il disco purtroppo ha delle grosse carenze compositive e strutturali: il suono delle tastiere è troppo “sintetico” e monotono, sembra quasi influenzato dal nascente movimento New Wave: non vi è una grossa varietà di suoni… qualche inserimento di minimoog o di Mellotron avrebbe arricchito la composizione rendendola più interessante.
La batteria è poco fantasiosa: seppur ben frazionata ha uno stile troppo “scolastico”, che rende ingenuo e banale ciò che potrebbe essere decisamente valido.
I brani sono abbastanza lunghi e dilatati ma il gruppo è stato, per qualche verso, troppo pretenzioso:
troppe idee e poca sostanza.
Peccato, abbiamo aspettato tanto tempo…


Nazione : Svezia

Etichetta: Musea

GENERAL REFERENCES
Genre
Rock Progressive
References
Yes, Genesis EL&P
Vocals
Substantial use
Language
English Male
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent

Lele  
30/11/2003
Artista: AQUARELLE
Album: Live à Montreux
Anno: 1978

Il secondo album degli Aquarelle uscì a pochi mesi di distanza dal primo lavoro in studio, “ Sous un Arbre “. La registrazione venne effettuata durante la partecipazione della Band al Festival Jazz di Montreux, in Svizzera, nel corso del 1978.
La formazione resta praticamente immutata, cambia solo la corista: Anne-Marie Courtemanche viene sostituita da Sharon Ryan.

In questo secondo album, il gruppo si spinge ancor di più verso sonorità Jazz rock, già abbozzate in alcuni brani di “ Sous un Arbre “.
Questa tendenza viene enfatizzata da un uso marcato di sax, pianoforte, piano elettrico e violino a discapito dei suoni di tastiere, completamente assenti, ed un uso più moderato del flauto.
Ma non viene abbandonata la vena romantica e quel senso di calore e brio che caratterizzava la prima incisione in studio. Ne da conferma il brano “Estrel” dove pianoforte e violino si intrecciano in una melodia calda e radiosa, raggiungendo l’apice con uno splendida performance vocale di Sharon Ryan.
Oppure l’esecuzione live di “La magie des Sons”, brano d’apertura del primo album: anche in questo caso l’unione violino-pianoforte riescono a creare una magia quasi palpabile, concreta.

Album senza sbavature o cadute di tono, “Live in Montreux” conferma la piena maturità artistica della band.
Anche in questo caso, l’album non è mai stato ristampato in CD, bisogna accontentarsi del Vinile da ricercarsi presso i rivenditori di fiducia o nel Web.
Non ci resta che goderci questi 40 minuti di musica piacevole e solare.

Buon ascolto.

Nazione: Canada
Etichetta: Atlantic





GENERAL REFERENCES
Genre
Rock Progressive
References
Maneige
Vocals
None
Language
None
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent

Lele  
30/11/2003
Artista: AQUARELLE
Album: Sous un arbre
Anno: 1977

Composta da sette elementi gli Aquarelle sono una delle band più interessanti nell’ambito del progressive rock Canadese. Il gruppo, originario del Quebec, produsse nel 1978 due album, “Sous un arbre” e “Live à Montreux” per l’etichetta Atlantic.

La principale caratteristica degli Aquarelle è l’uso dominante di strumenti acustici (piano, flauto e violino) che danno una particolare atmosfera all’esecuzione delle composizioni, rendendole molto personali.
Se proprio vogliamo paragonare lo stile della band a qualche altro gruppo, gli Aquarelle possono ricordare un altro grande gruppo canadese, i Maneige.

L’album “Sous un arbre” è composto da sette brani, completamente strumentali, arricchiti da vocalizzi corali di Anne Marie Courtemanche. Le composizioni sono d’impronta romantica, con una spiccata tendenza al jazz rock, soprattutto nei brani più brevi. Questa caratteristica rende le composizioni frizzanti e allegre, con un marcato stile ’70.
I brani da segnalare sono “La magie des Sons”, primo pezzo dell’album, molto romantico e travolgente, dove traspare la bravura del tastierista Pierre Lescaut, magistralmente accompagnato dal violino e dal flauto in un memorabile assolo di piano. Degno di nota è anche la Suite che da il nome all’album, “Sous un Arbre”: divisa in tre parti, inizia con una bella overture romantica, quasi a descrivere un disegno ad acquerello, ma si evolve in un crescendo musicale nella seconda e terza parte, dove viene messa in evidenza la tecnica e la bravura dell’ensamble.

Un disco assolutamente consigliato a chi ama il Progressive sinfonico orchestrale contaminato dal jazz rock. Il neo di “Sous un Arbre” è la mancanza di ristampe su supporto digitale, se non per qualche copia pirata masterizzata da vinile… Si consiglia una ricerca in rete per l’acquisto del disco.

Buon ascolto!

Gli Aquarelle sono:
Pierre Lescaut (Tastiere),
Stéphane Morency (chitarra),
Pierre Bournaki (Violino),
Jean-Philippe Gélinas (sax, flauto),
Michel Delisle (basso),
André Leclerc (batteria),
Anne-Marie Courtemanche (voce)


Nazione : Canada
Etichetta: Atlantic

GENERAL REFERENCES
Genre
Rock Progressive
References
Maneige
Vocals
None
Language
None
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent

Lele  
 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25  26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50  >> 
 
Le Reviews sono raggruppate per iniziale dell'Artista
[0][17][8][12][5][10][2]
[5][3][3][5][12][7][13]
[2][3][8][1][7][9][8]
[2][0][1][0][2][4]
Passa alla versione Inglese
Username

Password
Iscrizione Utenti
 
Artista
CD Studio
Doppio
Singolo
DVD
Solista
Live
Bootleg
Relics
Anno
Evento
Nessun Evento