Home 
Filosofia 
News 
Reviews 
Relics 
Interviste 
Retrospettive 
Concerti 
Links 
Forum 
Contatti 

02/08/2004
Artista: GENTLE GIANT
Album: Giant on the box
Anno: 1974

Finalmente è arrivato!!!! Il primo DVD ufficiale dei Gentle Giant è uscito !!!
Ed è sopra tutte le aspettative: la qualità delle immagini, pur essendo datate è ottima, così come la qualità audio dove si nota un grosso lavoro di rimasterizzazione e pulitura dei nastri originali.

Si tratta di due concerti registrazioni televisive datate 1974/75.

Il primo concerto è della televisione tedesca ZDF, una partecipazione televisiva della durata di 50 minuti,

Il secondo concerto arriva dalla televisione americana ed è datato 1975, durata 30 minuti circa.

Segue una piccola registrazione del tour europeo del 1974 della televisione tedesca BRW di circa tre minuti.

E passiamo ai contenuti Extra:
Intervista di circa 20 minuti in bianco e nero della RAI con commenti e traduzioni in Italiano .
Galleria fotografica con circa 36 immagini della collezione privata di Gary Green.

Per me è stata la prima volta, vedere immagini d’epoca dei Gentle Giant Live: devo ammettere che sono sconvolgenti!!! Chi mi ha impressionato di più è stato Kerry Minnear, il camaleontico tastierista che passa come se nulla fosse dalle tastiere, al violoncello, al vibrafono…Eccezionale.
Ma Ray Shulman non è da meno, basso, tromba, violino e flauto, Derek Shulman dalla voce aggressiva e brillante…John Weathers alla batteria e Gary Green alla chitarra non sfigurano affatto.
E’ stato quasi commuovente vedere ”Features from Octopus”e “Advent of Panurge” con i cori, la doppia chitarra acustica, i passaggi di flauti, violino…
Sono troppo entusiasta? Andetevi a vedere le immagini, poi ne riparliamo!

Ah, dimenticavo, nella confezione è incluso anche un cd musicale con il concerto della televisione tedesca ZDF!

Buona visione


Track Listing
German TV ZDF 1974-Brussels
1) Cogs in Cogs
2) Proclamation
3) Funny Ways
4) The Runaway
5) Experience
6) Features From Octopus
7) Advent of Panurge
8) So Sincere
US TV Concert 1975
1) Experience
2) Features From Octopus
3) Advent of Panurge
4) Funny Ways
Szene 1974
1) Guitar & drums from In a Glass House
Extras
1) Baroque & Roll-black and white film from Italian TV featuring live footage & interviews
2) Photo Gallery from Gary Green's private collection

Bonus CD
same set list as German TV ZDF 1974

GENERAL REFERENCES
Genre
Progressive Rock
References
Gentle Giant
Vocals
Moderate use
Language
English - Male
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent

Lele  
30/06/2004
Artista: KYRIE ELEISON
Album: The complete recordings 1974-1978
Anno: 1977

Austria 1973: Quattro compagni di scuola, Gerard Krampl (Tastiere), Felix Rausch (Chitarra), Karlò Novontny (Batteria) e Gerhard Frank (Basso) affascinati dal nuovo movimento rock , fondano i “Phoebos”, cover band che esegue brani dei nuovi gruppi inglesi che si stavano imponedo sulla scena mondiale: Yes, Genesis e ELP.
L’amore e la passione per questo genere di musica spinge i quattro ragazzi a comporre brani propri e dopo circa un anno di esibizioni live fondano i Kyrie Eleison.

Al gruppo si unisce un cantante Wolfgang Wessely e, con questa formazione immutata fino al 1978, il gruppo arriva ad incidere un primo demo tape.
Questi brani saranno raccolti nel 1994 in un cd edito dalla Indigo Records: “The blind windows suite” , è una raccolta di brani prodotti dal 1974 al 1975, purtroppo con un’infima qualità di registrazione.

La musica dei Kyrie Eleison è di forte ispirazione Genesis, con lunghe suite complesse dominate da intrecci di tastiere dai suoni pieni ed epici . Ma traspare una forte ingenuità nelle composizioni e non mancano i momenti troppo dilatati dove si cade, inevitabilmente, in cali di tono.

I Kyrie Eleison continuano la loro attività Live per tutto il 1975 e 76, per arrivare ad incidere nel 1977 Il primo album: “The fountain beyond the sunrise” per una piccola Label, la “Merlin Records”. Il gruppo raccolse molte consensi in Austria: riuscirono ad aprire i concerti di gruppi del calibro di “Van der graaf generator”, Amon dull”, “Eela craig”.

“The fountain beyond the sunrise” è un lavoro maturo, composto da quattro lunghe suite.
L’ispirazione Genesis è ancora più marcata dei primi lavori, si notano meno ingenuità nelle composizioni e restano comunque bene in evidenza i suoni epici e romantici delle tastiere.
Le parti vocali richiamano lo stile teatrale di Peter Gabriel e il cantato è in lingua inglese.

Purtroppo Nel 1978, la band non riuscì a finanziare l’uscita di un secondo album e non trovarono nessuna casa discografica disposta ad una produzione… si arrivò allo scioglimento.
Successivamente nacquero diversi progetti musicali dalle ceneri dei Kyrie Eleison, come gli “Indigo” e gli “Agnus Dei”

La ristampa in CD di “The fountain beyond the sunrise” usci all’inizio degli anni 90 per l’etichetta Indigo Records, ora divenuta abbastanza rara.
E’ di recente uscita un Triplo CD edito dalla Mio Records che raccoglie le edizione rimasterizzate di “The blind windows suite” e “The fountain beyond the sunrise” più un cd Live registrato nel 1975. Il lavoro di rimasterizzazione e pulitura delle registrazioni è notevole (la prima stampa di “blind windows” era inascoltabile…)e il booklet è ricco d’informazioni e fotografie .

Non mi resta che consigliare i Kyrie Eleison a tutti i nostalgici e gli amanti del sinfonico classico.


Buon ascolto
Nazione: Austria
Etichetta: Mio Records

GENERAL REFERENCES
Genre
Progressive Rock
References
Genesis
Vocals
Moderate use
Language
English - Male
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent

Lele  
14/06/2004
Artista: MOSAIC
Album: Ultimatum Plus...
Anno: 1978




Mosaic è una band Francese formatasi nel 1974 ad opera dei fratelli Hunbert e Yves Brebion, attivi sulla scena musicale dal 1974 al 1978, anno di scioglimento del gruppo.
Nei loro quattro anni di attività parteciparono attivamente a diversi festival ed ebbero una grossa attività live.
Nel 1977 incisero un nastro promozionale intitolato “Cuvèe 1977” , composto da quattro tracce di cui due in studio con la partecipazione di Valentin Bontchev al violino e due tracce Live registrate a Nilvange e a Corbeil Essonne, in Francia.

Nel 1978 la band decise di produrre un album, “Ultimatum”, registrato presso lo studio “Pense Folie” di Parigi.
L’album fu autoprodotto, con la collaborazione dell’etichetta Ekimoz’ ma dopo qualche mese dall’uscita del loro primo lavoro la band si sciolse.
Questo rarissimo album è stato recentemente ristampato in Cd dall’etichetta “Mio Records” , includendo i brani del nastro Promozionale “Cuvèe 1977” ed altri brani inediti.

La proposta musicale dei Mosaic è da inquadrare tra il rock progressivo e l’avanguardia francese, con suoni intricati e ricchi, quasi avventurosi ed aggressivi.
La prima parte dell’album è sicuramente la più godibile, interamente strumentale e complessa, influenzata dal sound della scuola Zeuhl francese, con piccole contaminazioni Canterbury e del progressive inglese (King Crimson) .
Gli strumenti dominanti sono chitarra, tastiere e violino, guidate da una ritmica complessa ed intricata, ben frazionata.
Nella seconda parte, le composizioni escono dagli schemi, con parti più improvvisate inserimenti vocali deliranti e urlati, ma senza cadere in banalità o in sperimentazioni troppo spinte. Nel complesso, ritengo “Ultimatum” un ottimo lavoro, reso ancora più interessante dalle Bonus track e dall’ottima qualità dell’incisione.
Consigliato sia agli amanti del progressive d’annata che agli ascoltatori più cebrali.

Nazione : Francia
Etichetta : Mio Records


GENERAL REFERENCES
Genre
Progressive Rock, R.I.O.
References
Zeuhl Scene, Prog.Rock scene, King Crimson
Vocals
None
Language
TECHNICAL ASSESSMENT
Tecnique
Performance
Sound Quality
EDITOR'S PATHOS
Composition
Feeling
Originality
Rating levels






Very Poor
Poor
Acceptable
Good
Very Good
Excellent

Lele  
 
<< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15  16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50  >> 
 
Le Reviews sono raggruppate per iniziale dell'Artista
[0][17][8][12][5][10][2]
[5][3][3][5][12][7][13]
[2][3][8][1][7][9][8]
[2][0][1][0][2][4]
Passa alla versione Inglese
Username

Password
Iscrizione Utenti
 
Artista
CD Studio
Doppio
Singolo
DVD
Solista
Live
Bootleg
Relics
Anno
Evento
Nessun Evento